La startup: “Boschi Vivi”, l’alternativa ecologica ai cimiteri. Alberi al posto dei loculi

domani, sabato 24 ore 18.30 ai giardini di plastica

GenovaQuotidiana

Cimiteri come città, con mal funzionamenti, abbandoni incivili, peripezie burocratiche anche per farsi sostituire una scala per raggiungere il loculo in alto, e ancora il verde, un tempo fondale romantico di questi luoghi, che diventa ammasso di rovi e inghiotte tombe, genera malessere ambientale. Zanzare per esempio. Perché non trovare una alternativa a questa cementificazione del dopo-vita? Ci ha pensato al proposito una giovane architetto genovese che è ricercatrice presso l’Università di Venezia. Progettando una start up che si intitola “Boschi Vivi-La vita oltre la vita ”. Si tratta di una impresa sociale no profit che porta la firma Anselma Lovens Adezati affiancata da Camilla Novelli, Giacomo Marchiori e Riccardo Prosperi. La startupp si è recentemente aggiudicata un finanziamento della Fondazione Garrone proprio per la validità della proposta e per la sua realizzazione.

bosco-cimitero

In sintesi. L’urna cineraria viene sepolta sotto un albero scelto dai parenti. O dal defunto stesso se in vita si è espresso…

View original post 477 altre parole

musicisti per il progetto Run4Usher

Video e Scariolanti

Eventi organizzati da Alessandro, Gregorio, Carla, Rocco e i suoi amici musicisti per il progetto Run4Usher.

un video (girato e montato da Greg e suoi collaboratori) e un’ intervista con Alessandro, seguiti da aperitivo e da coro degli Scariolanti (molto bravi).

*
canta e suona le sue canzoni Rocco Mennella con un gruppetto di suoi amici musicisti.
Spero proprio che riusciate a venire e a coinvolgere altri amici.

http://www.facebook.com/l.php?u=http%3A%2F%2Fwww.retedeldono.it%2Finiziative%2Frare-partners-srl-impresa-sociale%2Fmirella.zanobini%2Fcoltiviamo-insieme-la-speranza&h=GAQFrpFpx

CITY LIGHTS, CLINAMEN

Mostra fotografica di Fabio Giovinazzo
Museo di Sant’Agostino, Piazza Sarzano 35 R – Genova
13-27 dicembre 2013
Inaugurazione: venerdì 13 dicembre ore 17

Fabio Giovinazzo, sant’agostino

 

Venerdì 13 dicembre 2013 si inaugura presso il Museo di Sant’Agostino
di Genova la mostra CITY LIGHTS, CLINAMEN del fotografo genovese Fabio
Giovinazzo. Giovinazzo è stato regista del film Kinek ìrod ezt?,
dedicato a Genova e alla figura del poeta Edoardo Sanguineti. Ora,
come fotografo, espone una scelta rigorosa della sua ricerca visiva
sulle luci della città (City Lights), in questo caso Genova. In
futuro, questo progetto sulle luci si estenderà ad altre città
italiane e del mondo. Le foto di Giovinazzo sono al limite
dell’astrazione, ma nascono da condizioni assolutamente reali, e non
subiscono nessuna correzione digitale. Sono il frutto di un’intuizione
personale, secondo una tecnica segreta.
Si tratta quindi di una prima assoluta per la città di Genova, che
trova spazio in quello prestigioso del Museo di Sant’Agostino. Il
testo critico, che accompagnerà nell’esposizione le opere fotografiche
di Giovinazzo, è di uno scrittore e artista, Massimo Sannelli,
vicepresidente dello CSAO (Centro di Studi Archivio d’Occidente,
Lavis, Trento). Unita all’inglese, la parola clinamen – la
declinazione degli atomi, secondo Lucrezio – indica un possibile
approccio filosofico alla fotografia di Giovinazzo: per suggerire la
classicità e la bellezza senza tempo, metafisica, di queste immagini.
La mostra è ad ingresso libero, negli orari di apertura del Museo.

Fabio Giovinazzo, genovese, si è formato in solitudine, con un
percorso artistico personale. Laureato in Storia con Francesco
Surdich, è l’autore del film Kinek ìrod ezt? (2012), coprodotto
dall’Università di Genova, dalla Cineteca Griffith (Genova) e da
Garaje Lumière (Madrid): un lavoro al limite della videoarte, con
interventi attoriali di Ottavia Fusco e Massimo Sannelli, che è stato
proiettato a Madrid (Garaje Lumière), a Genova (Auditorium dei Musei
di Strada Nuova e Biblioteca Berio), a Milano (Officina Coviello) e
prossimamente lo sarà presso il cinema genovese Nickelodeon. Come
fotografo, ha tenuto la mostra Il gesto al lavoro presso la Eblig
(Genova, 2012) e ha partecipato ad una collettiva dedicata ai
finalisti del Premio Spazio23, importante concorso nazionale promosso
ed organizzato da Spazio23, galleria e libreria genovese specializzata
in fotografia contemporanea (Genova, 2013).

Il suo sito personale è www.fabiogiovinazzo.com

Per informazioni: Museo di Sant’Agostino, tel. 010 2511263

da un sogno di Sanguineti (la voce disse)

Il titolo è tratto dalla seconda poesia delle Glosse,

nel Gatto lupesco (Feltrinelli, 2010):
“…me lo risento che mi rironza all’orecchio, e mi ridice (in una l i n g u a che mi è molto ignota):

kinek ìrod ezt?  
*
anteprima del film

KINEK ÌROD EZT?

regia di Fabio Giovinazzo
AUDITORIUM DEI MUSEI DI STRADA NUOVA 

Via Garibaldi, 18
venerdì 1° GIUGNO 2012, ore 21
I N G R E S S O  LIBERO LIBERISSIMO
*
l i n k s
EDOARDO SANGUINETI   vita & materiali 
il gatto lupesco [ anteprima ]
OTTAVIA FUSCO   www.ottaviafusco.it
ANDREA LIBEROVICI   www.liberovici.it
RAFFAELE PERROTTA   uno studio & un monologo
TEATRO DEL SUONO   www.teatrodelsuono.it
*

nina simone

 

 

my man don’t love me

ho appuntamento con un sogno, I’VE GOT A DATE WITH A DREAMBillie H., e Lester Y.

dice bene Carmelo B

 

traduzione creativa

http://vimeo.com/30146829

Rosella Postorino, da Reggio Calabria

La scorsa settimana a Genova per IL FESTIVAL DELLE PERSONAGGE: io sono molte. Organizzato dalla Società delle letterate italiane.

http://www.einaudi.it/multimedia/Intervista-a-Rosella-Postorino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: