Andante, Andante – ABBA fabulous

Take it easy with me, please
Touch me gently like a summer evening breeze
Take your time, make it slow
Andante, Andante
Just let the feeling grow

Make your fingers soft and light
Let your body be the velvet of the night
Touch my soul, you know how
Andante, Andante
Go slowly with me now

I’m your music
(I am your music and I am your song)
I’m your song
(I am your music and I am your song)
Play me time and time again and make me strong
(Play me again ‘cause you’re making me strong)
Make me sing, make me sound
(You make me sing and you make me…)
Andante, Andante
Tread lightly on my ground
Andante, Andante
Oh please don’t let me down

There’s a shimmer in your eyes
Like the feeling of a thousand butterflies
Please don’t talk, go on, play
Andante, Andante
And let me float away

I’m your music
(I am your music and I am your song)
I’m your song
(I am your music and I am your song)
Play me time and time again and make me strong
(Play me again ‘cause you’re making me strong)
Make me sing, make me sound
(You make me sing and you make me…)
Andante, Andante
Tread lightly on my ground
Andante, Andante
Oh please don’t let me down

Make me sing, make me sound
(You make me sing and you make me…)
Andante, Andante
Tread lightly on my ground
Andante, Andante
Oh please don’t let me down
Andante, Andante
Oh please don’t let me down…

*

pinodaniele dialetto “più espressivo”

buona primavera !

 

Can’t take my eyes off of you, canzonetta leggera

Can’t take my eyes off of you
You’re just too good to be true.
Can’t take my eyes off of you.
You’d be like heaven to touch. I wanna
hold you so much. At long last love has
arrived. And I thank God I’m alive. You’re
just too good to be true. Can’t take my
eyes off of you.

Pardon the way that I stare. There’s nothing
else to compare. The sight of you leaves me
weak. There are no words left to speak.
But if you feel like I feel please let me know
that it’s real. You’re just too good to be true.
Can’t take my eyes off of you.

(Coro)
I need you baby, if it’s quite all right,
I love you baby, you warm a lonely night. I love
you baby. Trust in me when I say It’s OK: Oh pretty
baby, don’t let me down I pray. Oh pretty
baby, now that I found you, stay. And let me
love you, oh baby let me love you, oh baby….

(x2) (Coro)

I need you baby, and if it’s quite all right,
I love you baby, you warm a lonely night. I love
you baby. Trust in me when I say: It’s OK Oh pretty
baby, don’t let me down I pray. Oh pretty
baby, now that I found you, stay. And let me
love you, oh baby let me love you, oh baby….
I need you baby, and if it’s quite all right,
I love you baby, you warm a lonely night. I love
you baby. Trust in me when I say: It’s OK Oh pretty
baby, don’t let me down I pray. Oh pretty
baby, now that I found you, stay. And let me
love you, oh baby let me love you, oh baby.

Non riesco a staccar gli occhi da te

Sei proprio troppo per esser vero.
Saresti come il cielo da toccare.
Voglio tanto tenerti. Alla fine l’amore è arrivato.ringrazio Dio di esser vivo.
Scusa il modo in cui ti fisso. Non c’è niente a cui paragonare.
La vista di te mi lascia debole. Non rimangono parole da poter dire.
Ma se senti come sento io ti prego fammi sapere che è reale.
Sei proprio troppo per esser vero.
Non riesco a staccar gli occhi da te.

Ho bisogno di te bimba se è tutto perfettamente a posto
Ti amo bimba tu scaldi una notte solitaria.
Fidati quando dico : è OK. Oh bella bimba
Non deludermi ti prego, ora che ti ho trovato rimani.
E fatti amare, o bimba, fatti amare da me.

 

 

can’t take my eyes off you, frank sinatra

http://www.youtube.com/watch?v=sPUBg9Mx-W4&feature=player_detailpage

 

 

 

can’t take my eyes off you, gloria gaynor

http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=jAuehrLD_jE

 

sopra l’arcobaleno uccelli blu

proud of my sister

La storia d’Italia vista da “un altro Canto”

1962-2012cinquant’anni dalla nascita del Nuovo Canzoniere Italiano

incontro con
CESARE BERMANI

accompagnato da interventi cantati de
Le vie del canto

Organizzato da Zenzero e Le Vie del Canto

nell’ambito del Bando del MUNICIPIO III GENOVA – BASSA VAL BISAGNO: 
“La Musica racconta la Storia d’Italia”,
progetto Zenzero: “Italia, musica e storia: le interpretazioni possibili

La storia d’Italia vista da “un altro Canto”
una colonna sonora della nostra storia: la canzone contro

Pane, rose e libertà. Le canzoni che hanno fatto l’Italia:
150  anni  di  musica  popolare,   sociale  e  di  protesta

86 canzoni accompagnate da un saggio sulla musica popolare che ha attraversato un secolo e mezzo di vita italiana, dello storico Cesare Bermani. Ricercatore e studioso delle tradizioni popolari italiane insieme a Giovanni Bosio e Roberto Leydi, tra i fondatori dell’Istituto Ernesto de Martino. Una raccolta che narra un’Italia contro, ieri come oggi.

“[…] ”   

Le Vie del Canto, […], focalizzeranno l’attenzione sui canti con un proprio percorso canoro che intreccia il tema dell’incontro.

Sabato 28 gennaio 2012
ore 18,00
c/o Zenzero,Via G. Torti 35
Genova

Per chi lo desiderasse, CENA A SEGUIRE, richiesta prenotazione

 

Per prenotare: Circolo Zenzero 0109412005 dalle 18.00 alle 23.00 dal martedì al venerdì, oppure a Lucia 3292184060 o Adriana 3336135703

C’est la vie, repertorio dei Quarantagradi

H. Dikonguè

 

C’est la vie

 

Une naissance, un cri une douleur, un bruit

Un corps très doux ami un cœur qui bat, la vie

Je voudrais m’arreter sur ce bonheur qui m’est donnè

Cette force jaillie de sa fragilitè ne finit pas de m’etonner

Balayèe balayèe balayèe laissèe ma dètresse où elle est

Tout paraît beau, tout paraît lèger comme si le monde avait changè.

.

C’est la vie, la vie, la vie oh, la vie eh

Elle est bien là, divine amie nous devisage et nous sourit.

.

Une caresse, une joie, un sourire, une voix

Une main tremblante et moi une àme qui vit de toi.

Je voudrais dire merci pour ce moment qui me grandit

C’est comme si je n’etais jamais nè avant cet enfant nouveau-nè.

Balayèe balayèe balayèe les blessures de mon passè

Tout paraît beau, tout paraît lèger comme si le monde avait changè.

.

C’est la vie, la vie, la vie oh, la vie eh

C’est du mystère de la magie, je me sent père, ca me ravit

Elle est bièn là divine amie me donne des ailes et des envies

Elle est bien là, divine amie nous devisage et nous sourit.

Cette presence qui fait aussi une existence de ma vie …

.

.

.

 

 

 

C’est la vie

.

Una nascita, un grido un dolore un rumore

Un corpo dolcissimo amico un cuore che batte la vita

Vorrei fermarmi su questa felicità  che mi è donata

Questa forza che sorge dalla sua fragilità non finisce di stupirmi

Spazzata,abbandonata la mia fatica dov’è

Tutto sembra bello, tutto sembra leggero come se il mondo fosse cambiato.

.

C’est la vie, la vie, la vie oh, la vie eh

E proprio lì divina amica ci guarda e ci sorride

.

Una carezza, una gioia un sorriso una voce

Una mano tremante e io un’anima che vive di te.

Vorrei dire grazie per questo attimo che mi fa grande

È come non fossi mai nato davanti a questo bimbo nuovonato.

Spazzate le ferite del mio passato

Tutto sembra bello, tutto sembra leggero come se il mondo fosse cambiato.

.

C’est la vie, la vie, la vie oh, la vie eh

E mistero è magia mi sento padre e ciò mi rapisce

È proprio lì divina amica midà ali e voglia

E proprio lì divina amica ci guarda e ci sorride

Questa presenza che fa anche della mia vita un’esistenza.

.

.

.

 

Dialetti e LE VIE DEL CANTO

 

Volantino LA STORIA D’ITALIA VISTA DA UN ALTRO CANTO – 11-11-11

 

Musica popolare: dal repertorio dei QUARANTAGRADI

.

.www.youtube.com/watch?v=ddRtx81iQP8&feature=mfu_in_order&list=UL

.

..

 

Caravane

Prenez les papiers

on y va travailler

et faire la fete

et voir les colegues

on se vois Chez Riton

dans le clando3x

on se vois cha

.

Allez, allez chajadla

allez, allez (caravane) 4x

.

Et la bande a jojo

met le feu met le feu

et dans la cantine

avec Monique a

manger a manger

on se vois Chez Riton

dans le clando 3x

on se vois cha

.

Allez, allez chajadla

allez, allez (caravane) 4x

.

C’est la caravane

la caravane des cuartiers

c’est la caravane

qu’elle me plait,

qu’elle me plait!!!

on se vois Chez Riton

dans le clando3x

on se vois cha

.

Allez, allez chajadla

allez, allez (caravane) 4x

Caravane caravane

Caravane te quiero

Nanana nanana

en el mundo entiero 2x

Allez allez allez allez

Allez allez caravane a.l.

 

.

Prendete le carte

si va a lavorare

e a far festa

e a vedere i colleghi

ci si vede da Riton

dai  clandestini 3x

ci vediamo cha!

.

Forza, forza chajadla

forza, forza (carovana)   4x

.

E la banda a jojo

mette fuoco

e nella taverna con Monique

a mangiare a mangiare

.

Forza, forza chajadla

forza, forza (carovana)   4x

.

E’ la carovana

la carovana dei quartieri

quanto mi piace

.

Carovana carovana

carovana ti amo

Nananà nananà

per il mondo intero   2x

Forza, forza, …, forza, carovana

Forza, forza, forza,…, carovana 2x

.

.

.

 

VULUMBRELLA

.

Fatte molla e no cchiù ddura
pò ca si’ formosa e bella
ca ogne fica vulumbrella
a ‘sto tiempo s’ammatura.
.

Fatte doce e no cchiù amara,
nun te fa’ vedere acerba
e non esser tanto brava,
fatte umile e no superba.
.

Mò ca è verde la toja erba
e lu munno renovella,
ca ogne fica vulumbrella
a ‘sto tiempo s’ammatura.
.

E mò ca sì mmeza ammullata,
e tra fronne fai la guerra
nun aspettare ca si’ seccata
e che cade in chiana terra.
.

Fa’ ca po’ da te se sferra,
ca sì tosta fredda e bella,
ca ogne fica vulumbrella
a ‘sto tiempo s’ammatura.
.

pa pa pa pa pa pa pa pa pa pa pa pa

 

 

.

Acerbetta

.

Fatti molle e non più dura

dacchè sei formosa e bella

chè ogni fico acerbetto

in questa stagione matura.

.

Fatti dolce e non più amara

non farti vedere acerba

e non esser tanto brava

fatti umile e non superba.

.

Or che è verde la tua erba

e il mondo si rinnovella

perché ogni fico acerbetto

in questa stagione matura.

.

E ora che sei mezz’ammorbidita,

e tra le fronde fai la guerra,

non aspettare di esser secca

e di cadere sulla piana terra.

.

Fai che un po’ da te si sprigioni,

perché sei tosta fresca e bella,

perché ogni fico acerbetto

a questa stagione matura.

.

.

 

Fel Shara, sephardic turkish “Joke-Song” (A Cabaret song)

Fel Shara canet betet masha
la signorina aux beaux yeux noirs
como la luna etait la sua facia
qui eclairait le boulevard

Volevo parlar shata metni
because her father was a la gare
y con su umbrella darabetni
en reponse a mon bonsoir

Perche’ my dear tedrabini
kuando yo te amo kitir
and if you want tehebini
il n’y a pas lieu de nous conquerir

Totta la notte alambiki
et meme jusqu’au lever du jour
and every morning ashtanaki
pour le voue de notre amour…

 

 

The beautiful girl with black eyes walked in the street…her face was like the moon and lighted all the boulevard. I wanted to speak to her…but she insulted me because her father was in the station…in answer to my greetings she beat me with her umbrella. Why did you hit me..my love? You know that I love you so much..If you want to show me your love we haven’t any other way to meet ! I’ll wait for you all night long and till sunrise..and the same every morning…till our love will triumph!

Passeggiava per la strada la bella ragazza dagli occhi neri…la sua faccia era come la luna che rischiarava i viali. Volevo parlarle ma lei m’insultò perché suo padre era in stazione e in risposta al mio saluto mi picchiò con l’ombrello. Perché mi colpisti, mio amore? Sai che ti amo tanto e se vuoi mostrarmi il tuo amore non c’è luogo in cui ci possiamo incontrare!   Ti aspetterò tutta la notte e fino all’alba e lo stesso ogni mattina finché trionfi il nostro amore….

.

.

Pourquoi ces canons

Pourquoi, pourquoi ces canons, au bruit étonnant
Pourquoi, pourquoi ces canons, pour faire la guerre, mon enfant

Pourquoi, pourquoi plus souvent, qu’on ne l’imagine
Faisons-nous la guerre aux gens ça fait marcher les usines

Pourquoi, pourquoi ces usines, qui n’ont rien qui vaille
Pourquoi, pourquoi ces usines ça donne aux gens du travail

Pourquoi, pourquoi ce travail, dur et fatigant
Pourquoi, pourquoi ce travail c’est pour gagner de l’argent
.

Pourquoi, pourquoi cet argent est-il donc si bon
Pourquoi, pourquoi cet argent pour acheter des canons

Pourquoi, pourquoi ces canons, qui nous coûtent tant
Pourquoi, pourquoi ces canons pour faire la guerre, mon enfant

.

Perchè perchè questi cannoni

Perchè perchè questi cannoni, dal rumor tonante

Perchè perchè questi cannoni per far la guerra bambino mio

Perchè perchè più spesso di quanto s’immagini

Facciamo guerra alla gente, questo fa funzionar le fabbriche

Perchè perché queste fabbriche che non han niente che valga

Perchè perché queste fabbriche questo dà alla gente del lavoro

Perchè perché questo lavoro duro e stancante

Perchè perché questo lavoro , è per guadagnare dei soldi

Perchè perché questi soldi son proprio così buoni

Perchè perché questi soldi è per comprare dei cannoni

Perchè perchè questi cannoni che ci costano tanto

Perchè perchè questi cannoni per far la guerra bambino mio

.

.

Ciranda

Se tento correr o tempo pára
se páro pra ver o mundo anda
ele vem bater na minha cara
A vida é sempre essa cirandaSe a noite me traz uma tristeza
o dia vem cheio de alegria
O que falo agora com certeza
há pouco não sei se eu diriaEu quero gritar ninguém me escuta
está tudo preso na garganta
Às vezes me cansa tanta luta
e é pra não chorar que a gente cantaA gente canta
A gente cantaEu vi uma luz no fim do túnel
Enchi de esperança o coração
A luz que lá estava foi chegando
Era um trem carregado de ilusãoAndando só na corda bamba
Não temo o futuro da nação
A gente que sempre dançou samba
Enfrenta qualquer divisãoA gente canta
A gente canta.

.

.

.

.

Giostra
.

Se cerco di correre il tempo si ferma

se mi fermo a guardare il mondo cammina

viene a sbattermi in faccia

La vita è sempre questa giostra.

.

Se la notte mi prende una tristezza,

il giorno vien pieno d’allegria

Quel che dico ora con certezza

fra poco non so se lo direi

.

Voglio gridare nessuno mi ascolta

mi resta tutto in gola

a volte mi stanca tanta lotta

e è per non piangere che la gente canta

.

La gente canta

.

Vidi una luce in fondo al tunnel

riempii di speranza il cuore

la luce che c’era si spense

era un treno carico di illusioni

.

Camminando da solo sul filo del rasoio

non temo il futuro della nazione:

la gente che sempre danzò il samba

affronta qualunque divisione.

.

.

Xente

.

.

Olla a rúa de atrás
olla o chan oe o mar
olla os que xa no están
oe o bardo cantar

.

Oe o son do andar
son os que veñen sen pan
saen do seu despertar
collidos da túa man

.

Ollame óllate
olla os ollos dos que ven
ven de ti ven de mim
óllame óllate

.

xente que vai soa
xente que vai embora

xente que namora a
xente

.

xente diferente
xente intelixente

xente intermitente
xente

.

xente divertida
xente distendida
xente a túa medida
xente

.

xente que comprende
xente que sorprende
xente que no se vende
xente

.

.

.

Gente..Guarda la strada da dietroguarda il piano ascolta il mare

guarda quelli che non ci sono più

ascolta il bardo cantare

.

Ascolta il suono del camminare

sono quelli che vengono senza pane

s’accorgono del loro risveglio

colti dalla tua mano

.

Guardami guardati

guarda quelli che vengono

vengono da te vengono da me

guardami guardati

.

gente che va sola

gente che va via

gente che innamora la gente

.

gente diversa

gente intelligente

gente intermittente

gente

.

gente divertita

gente distesa

gente a modo tuo

gente

.

gente che comprende

gente che sorprende

gente che non si vende

gente

.

.

.

A FESTA

Já falei tantas vezes   Do verde nos teus olhos

Todos os sentimentos            Me tocam a alma            Alegria ou tristeza

Espalhando no campo, no canto, no gesto   No sonho, na vida

Mas agora é o balanço            Essa dança nos toma

Esse som nos abraça, meu amor

O teu corpo moreno            Vai abrindo caminhos

Acelera meu peito,   Nem acredito            No sonho que vejo

E seguimos dançando            Um balanço malandro

E tudo rodando            Parece que o mundo             Foi feito pra nós

Nesse som que nos toca.

Me abraça, me aperta                   Me prende em tuas pernas

Me prende, me força, me roda, me encanta                      Me enfeita num beijo

Pôr-do-sol e aurora             Norte, sul, leste, oeste

Lua, nuvens, estrelas            A banda toca                 Parece magia

E é pura beleza             E essa música sente

E parece que a gente            Se enrola, corrente

E tão de repente você tem a mim !

Me abraça, me aperta …

Já falei tantas vezes               Do verde nos teus olhos

Todos os sentimentos me tocam a alma               Alegria ou tristeza

Espalhando no campo, no canto, no gesto   No sonho, na vida

Mas agora é o balanço            Essa dança nos toma

Você tem a mim ...

.

La festa

.

Ho già detto tante volte del verde nei tuoi occhi

Tutti i sentimenti  toccano l’anima allegria o tristezza

Si diffondono nel campo, nel canto, nel gesto, nel ogno, nella vita

Ma ora c’è equilibrio, questa danza ci prende, questo suono ci abbraccia, mio amor

Il tuo corpo bruno va aprendo cammini, accelera il mio petto

E non credo al sogno che vedo

E continuiamo a danzare l’equilibrio malandrino, e tutto ruota

Sembra che il mondo sia fatto per noi in questo suono che ci tocca

Abbracciami , aprimi, prendimi fra le tue gambe

Prendimi forzami ruotami incantami adornami con un bacio

Tramonto e aurora

Nord sud est ovest

Luna nuvole stelle

La banda suona sembra magia

E è pura bellezza senti questa musica sembra che la gente

corra il vento e allora improvvisa mi possiede

Abbracciami..

.

.

Lela

Están as nubes chorando
por un amor que morréu.
Están as rúas molladas,
de tanto como chovéu.
.
Lela, Lela,Leliñapor quen eu morro
quero mirarme
nas meniñas dos teus ollos.
.
Non me deixes
e ten compasión de min.
Sen ti non podo,
sen ti non podo vivir.
.
Dame alento das túas palabras,
dame celme do teu corazón,
dame lume das túas miradas
dame vida co teu dulce amor.
.
Lela, Lela…
Sen tí non podo,
sen tí non podo vivir..

.

Stanno piangendo le nuvole
per un amore che finisce,
le strade sono bagnate
per tutto il mio pianto.

.

Lela, Lela, Lelina,

per cui io muoio
voglio vedermi riflesso

nella luce dei tuoi occhi.

Non lasciarmi,

e abbi compassione di me.
Senza te non posso,

non posso vivere.

.

Dammi respiro con le tue parole
dammi calore col tuo cuore
dammi luce con il tuo sguardo
dammi vita con il tuo dolce amore.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: