memo memo memorabile promemoria

Sabato 4 Febbraio – ore 17.30
Sala delle presentazioni della Libreria BooksIN
via David Chiossone 4 (2° piano), Genova
SCUOLA DI POESIA
di Massimo Sannelli
introduzione di Rosa Elisa Giangoia
presentazione di Raffaele Perrotta
Docente di Metodologia e critica dello spettacolo Università di Genova
intervento critico di Alessandro Seri
Direttore della collana “Licenze” (Vydia editore)

un caldo consiglio di lettura

Appunti di poesia

R. Giangoia, Fara ed. 2011

. Rosa Elisa Giangoia è insegnante, scrittrice e saggista. Ha pubblicato manuali scolastici, tre romanzi (In compagnia del pensiero, 1994; Fiori di seta, 1998; Il miraggio di Paganini, 2005), un prosimetron (Agiografie floreali, 2004), un saggio di gastronomia letteraria (A convito con Dante, 2006), un’edizione delle Bucoliche di Virgilio con annotazioni in latino (Accademia Vivarium Novum, 2008) e la raccolta poetica Sequenza di dolore (Fara, 2010) con la prefazione di Antonio Spadaro. Per l’Assessorato alla Cultura della Regione Liguria ha realizzato con Laura Guglielmi la collana (10 voll.) Liguria terra di poesia (1996-2001) e per la Provincia di Genova, con Margherita Faustini, i volumi Sguardi su Genova (2005) e Notte di Natale (2005). Fa parte della redazione della rivista “SATURA” e collabora a numerose riviste letterarie e di didattica, anche on-line. Ha ideato e cura dal 2001 la newsletter Lettera in Versi, nell’ambito di “BombaCarta. Fa parte di diverse giurie di Premi letterari. Sue poesie sono presenti in numerose antologie. Ha vinto vari premi letterari. È impegnata nella diffusione del Latino con il “metodo-natura” del linguista danese H.H. Ørberg.

incoraggiamenti

Lettera di G.Barberi Squarotti del 9.12.84

“…mi sembra che il Suo discorso poetico tenda a modi espositivi molto semplici e cordiali, dietro i quali si celano la scelta del messaggio e l’invenzione anche bizzarra.”

Lettera di G.Barberi Squarotti del 3.07.92

“…a me le Sue nuove poesie sono piaciute molto. C’è dentro una sapiente ironia della scrittura e della vita che porta a risultati di sicura perfezione tecnica e di grande suggestione fantastica.”

Lettera di Ciro Vitiello del 25.10.84

“Cara, grato, ringrazio; lieto, rileggo; è sempre un piacere salutare il sorgere di una nuova stella nel firmamento; e auguro felicità; tuo Ciro”

.

From: “Rosa Elisa Giangoia” <rogiango@tin.it>
To: “chiara adezati” <chiaraadezati@gmail.com>
Subject: Re:
Date: Fri, 18 Apr 2008 17:33:04 +0200

Top of Form 1

Cara Chiara,

scusami se ci ho messo un po’ di tempo a leggere le tue poesie, ma abitualmente i testi poetici non li leggo tutti di seguito, lascio spazio tra uno e l’altro! I tuoi li ho letti e riletti più volte, anche perché mi sono piaciuti molto e ogni volta ho trovato nuove occasioni di ammirazione, per immagini, figure, originalità espressive, profondità di riflessione. Penso che la tua produzione meriterebbe attenzione, a te sta a proseguire il tuo lavoro con continuità e determinazione. Ti faccio tanti auguri.

Rosellina

.

curiosità


La scelta dei titoli

delle mie tre raccolte poetiche non è casuale: sono tutti sostantivi tratti da verbi latini, detto con un altro di essi: reminiscenza, e come conferma la nostra illustre latinista Rosa Elisa  Giangoia, che cito: “ricordi abbastanza bene! Sono i verbi in -sco -scere, cosiddetti “incoativi”, che  esprimevano in origine

l’idea di iniziare un’azione per portarla poi avanti. “

Oggi diciamo work in progress. 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: